Covil - Vivai - Lucani

Vivai associati CO.VI.L. - Consorzio Vivaisti Lucani
Produttori di piante certificate di fruttiferi, agrumi, ulivi, viti, ornamentali e fotestali

 
 
 

satsuma - vivai

 

 Satsuma ibrido / Portinnesti SATSUMA IBRIDO

 

ARANCIO AMARO (Citrus aurantium L.). Ha un apparato radicale profondo ed espanso, buona affinità con tutte le specie di agrumi. Tollera i terreni calcarei, ma non l’eccesso di umidità ed è sensibile alle carenze idriche, tanto da essere il portinnesto preferito per il limone dove si pratica la «forzatura». È sensibile all’eccesso di salinità nel suolo e delle acque di irrigazione, è relativamente tollerante al freddo e conferisce al nesto questo carattere. Tollera gli attacchi di Phytophthora spp. e di Fusarium spp. Questo portinnesto in genere conferisce buona produttività sia quantitativa che qualitativa ma è sensibile ai nematodi e induce vigore medio. Gli alberi bimembri in genere sono di vigore medio. Sembra opportuno segnalare che esistono diverse accessioni di arancio amaro che hanno comportamenti del tutto diversi. Pertanto è sempre consigliabile controllare la provenienza e l’uniformità delle piante. La qualità del frutto è ottima. Questo portinnesto è sensibile alla Tristeza (CTV) ma è tollerante alla Psorosi (CPsV), Xiloporosi (CCaVd) e  Exocortite (CEVd).

CITRANGE TROYER (Citrus sinensis Osbeck x Poncirus trifoliata Raf.). Ottenuto in Florida nel 1909, si è diffuso nel mondo perché, in combinazione con l’arancio dolce, resiste al virus della tristeza (CTV). Risulta essere tollerante alla Psorosi (CPsV) e Xiloporosi (CCaVd) ma è sensibile all’ Exocortite (CEVd). Ha un apparato radicale profondo ed espanso, è considerato affine a tutte le varietà commerciali ma viene usato principalmente in combinazione con le varietà di arancio dolce. Manifesta fenomeni di disaffinità solo in combinazione con limone Eureka e tangelo Mapo. Ha qualche problema nei terreni calcarei (oltre 7-8%), è sensibile all’ eccesso e alla carenza di umidità, è mediamente tollerante alla salinità. Conferisce al nesto una certa tolleranza al freddo. Tollera gli attacchi di Phytophthora spp., mentre è sensibile agli attacchi di Fusarium spp. Tollera i nematodi ma è sensibile al Radopholus similis. Conferisce buona produttività quantitativa e qualitativa, produzione abbondante, frutto di pezzatura grossa e di ottima qualità. Per le cultivar pigmentate induce colorazione antocianica intensa.

CITRANGE CARRIZO (Citrus sinensis Osbeck x Poncirus trifoliata Raf.). Selezionato nel Texas da una popolazione di Troyer da cui differisce lievemente. Ha un apparato radicale mediamente profondo ed espanso e una buona affinità di innesto. Risulta mediamente sensibile al calcare (oltre 10-11%), all’eccesso e alla carenza di umidità ed è mediamente tollerante alla salinità. Conferisce tolleranza al freddo e una produzione di buona qualità. Tollera la Phytophthoraspp. e i nematodi, ma è sensibile al Fusarium spp. Buona l’affinità con arancio, pompelmo, clementine e alcuni ibridi di mandarino. Conferisce vigore specialmente nella fase iniziale con conseguente anticipo dell’inizio della produzione. Risulta essere tollerante alla Tristeza (CTV), alla Psorosi (CPsV) e alla Xiloporosi (CCaVd) ma è sensibile all’ Exocortite (CEVd).

CITRANGE C35 (Citrus sinensis Osbeck x Poncirus trifoliata Raf.). Riduce la taglia delle piante bimembri del 25% rispetto all’arancio amaro. Conferisce rispetto a C. Troyer e C. Carrizo una migliore qualità del frutto. Conferisce resistenza alla Phytophthora spp. e ai nematodi degli agrumi. Buona tolleranza al calcare. Questo portinnesto è tollerante alla Tristeza (CTV), alla Psorosi (CPsV) e alla Xiloporosi (CCaVd) è sensibile all’ Exocortite (CEVd).

ARANCIO TRIFOLIATO (Poncirus trifoliata Raf.). Appartiene al genere Poncirus, affine al Citrus, ne esistono diverse accessioni che si differenziano principalmente per la diversa grandezza dei fiori e per la presenza di polloni. La pianta, a foglia caduca, presenta apparato radicale profondo. Viene usato principalmente come portinnesto dell’arancio dolce e, in Giappone, del Satsuma. Migliora notevolmente la qualità dei frutti e la colorazione antocianica. Le piante risultano di medio sviluppo. Risulta sensibile alla carenza di ferro, nei terreni ricchi di calcare attivo (oltre 4-5%), e alle carenze ed eccessi idrici. Mediamente tollerante alla salinità e agli attacchi di Phytophthora spp.e di Fusarium solani. Risulta essere tollerante alla Tristeza (CTV), alla Psorosi (CPsV) e alla Xiloporosi (CCaVd) è sensibile all’ Exocortite (CEVd).

ALEMOW (Citrus macrophylla Wester). Originario dell’isola di Cebu nelle Filippine è stato introdotto in California come portinnesto per il limone. La pianta ha un apparato radicale profondo ed espanso ed è particolarmente sensibile al freddo e al “mal secco”. Il Citrus macrophylla è altamente resistente alla Phytophthora spp. e al Fusarium spp. ed è suscettibile al Tylenchulus semipenetrans. Si adatta a tutti i tipi di terreno dai sabbiosi agli argillosi pesanti, nonché a quelli calcarei con elevato contenuto salino. Le piante innestate su portinnesto Alemow si presentano di un colore verde intenso senza sintomi di clorosi e si distinguono nettamente da quelle innestate su altri portinnesti. Tutte le cultivar di agrumi mostrano una buona affinità sull’Alemow e si verificano incrementi di produzione sulle varietà di arancio ombelicato, mandarino, clementine e limone. Questo portinnesto è sensibile alla Tristeza (CTV) e alla Xiloporosi (CCaVd) è tollerante alla Psorosi (CPsV) e all’ Exocortite (CEVd).

FLYING DRAGON (Poncirus trifoliata varietà Mostruosa). Portinnesto utilizzato principalmente per l’effetto nanizzante che induce sul nesto. Presenta apparato radicale profondo ed espanso. Manifesta buona affinità di innesto con tutte le specie di agrumi tranne con il limone. Risulta sensibile ai terreni calcarei, salini e alla carenza di umidità. La resistenza al freddo viene trasmessa anche al nesto. Resistente agli attacchi di Phytophthora spp. e di Fusarium spp. Tollerante ai nematodi. La produttività è buona, l’effetto nanizzante deriva dallo scarso vigore. Questo portinnesto è tollerante alla Tristeza (CTV), alla Psorosi (CPsV) e alla Xiloporosi (CCaVd) è sensibile all’ Exocortite (CEVd).

LEGENDA:
(®): Marchio registrato
(*): Varietà protetta da brevetto moltiplicabile solo con licenza

 
 
 
 
 
 
 
CO.VI.L. - Via Enrico Mattei, 28 – 75020 Scanzano Jonico (Matera) · ITALY
covil@heraclea.it - www.covilvivai.com
Tel. & fax. (+39) 0835.954775· mobile (+39) 339.2511629
P.IVA: 00675880777